Carcinoma della colecisti

Home / Carcinoma della colecisti

Carcinoma della colecisti

Tumore delle vie biliari

Il carcinoma della colecisti è il tumore delle vie biliari più frequente. La presenza di calcoli della colecisti è considerato un fattore di rischio: l’infiammazione cronica della parete della colecisti porta a fenomeni di trasformazione dell’epitelio fino all’insorgenza del carcinoma. Tuttavia il rischio di sviluppare il carcinoma della colecisti nei pazienti portatori di calcoli è basso.
Il riscontro di tale tumore è spesso occasionale, ad esempio all’esame istologico dopo asportazione della colecisti per calcoli. Il tumore più avanzato può infiltrare il fegato e la via biliare principale provocando ittero e alterazione degli esami di funzionalità epatica. La diagnosi viene generalmente acquisita mediante l’esecuzione di ecografia e TC con mezzo di contrasto dell’addome.

Il trattamento da preferire è l’asportazione chirurgica del tumore, mediante asportazione della colecisti ed eventualmente del fegato circostante e dei linfonodi regionali. Se il tumore infiltra le vie biliari, può essere necessario asportare la stessa e confezionare una derivazione biliodigestiva. Se i vasi sanguigni principali per un lobo epatico sono interessati dalla neoplasia, è necessario eseguire una resezione epatica più estesa (epatectomia destra o sinistra). I pazienti che presentano al momento della diagnosi un tumore non asportabile chirurgicamente hanno una prognosi severa poiché la chemioterapia e la radioterapia attualmente non hanno dimostrato un’efficacia nel miglioramento della prognosi.

chiudi
mostra

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi